Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 7 ore fa Madonna della Consolazione

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

GM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaAllieva marescialla suicida in caserma a Firenze, Beatrice aveva 25 anni. Le accuse della famiglia

Cronaca

Firenze, suicidio, cronaca, allieva, marescialla, cronaca

Allieva marescialla suicida in caserma a Firenze, Beatrice aveva 25 anni. Le accuse della famiglia

I genitori della giovane hanno scritto una lettera-denuncia, sostenuta dall'associazione sindacale dei carabinieri Unarma, che descrive la sofferenza psicologica della figlia nei giorni precedenti la sua morte

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), giovedì 16 maggio 2024 07:20:39

Si chiamava Beatrice Belcuore la giovane di 25 anni che si è tolta la vita, sparandosi con la pistola d'ordinanza, il 22 aprile scorso, alla Scuola marescialli dei carabinieri di Firenze, dove era studentessa. Faceva parte del Secondo battaglione e stava per completare il secondo anno di corso.

I genitori della giovane hanno scritto una lettera-denuncia, sostenuta dall'associazione sindacale dei carabinieri Unarma, che descrive la sofferenza psicologica della figlia nei giorni precedenti la sua morte:

"Nei giorni precedenti la morte" Beatrice manifestava "un forte stress psicofisico, difatti riferiva alla madre che stava perdendo i capelli e che non ne poteva più di sottostare a quelle ‘regole' poco funzionali e che si insinuavano in ogni ambito della propria vita. Inviava spesso le foto di come era costretta a vestirsi in abiti borghesi per poter avere un paio di ore di svago concesse durante la libera uscita, del fatto che doveva necessariamente tenere i capelli raccolti. Diceva sempre più spesso alla mamma ‘questa scuola mi sta rovinando la vita'. Vogliamo manifestare la nostra totale disapprovazione nei confronti di un sistema costituito da gerarchi inseriti in un contesto che non manifesta valori umani".

Secondo i genitori, Beatrice manifestava un forte stress psicofisico, riferendo alla madre di perdere i capelli e di non poter più sopportare le "regole" poco funzionali che invadevano ogni aspetto della sua vita. Invia spesso foto di come era costretta a vestirsi in abiti borghesi per poter avere un po' di tempo libero durante le uscite concesse, e del fatto che doveva tenere i capelli raccolti. La ragazza si sentiva sempre più oppressa, dicendo alla madre "questa scuola mi sta rovinando la vita".

Alla lettera dei genitori della ragazza ha fatto seguito quella del sindacato Unarma, che ha deciso di pubblicare la missiva. "In risposta alla recente lettera della famiglia di Beatrice Belcuore, la carabiniera che recentemente si è tolta la vita nella scuola allievi marescialli di Firenze come sindacato UNARMA restiamo esterrefatti su quanto contenuto nel documento e dopo un'attenta riflessione abbiamo deciso di renderlo pubblico.

Siamo profondamente toccati dalle parole della famiglia e comprendiamo appieno le loro preoccupazioni riguardo alle circostanze che hanno portato alla tragica scomparsa di Beatrice. Condividiamo il loro desiderio di fare luce su questa situazione e di affrontare il problema dei suicidi tra i membri delle Forze Armate e di polizia con la massima serietà e impegno.

Il sindacato UNARMA si impegna a collaborare attivamente con le autorità competenti e per indagare a fondo su quanto accaduto e per adottare misure efficaci volte a garantire il benessere psicologico e la salute mentale di tutti i suoi membri.

Inoltre, ci impegniamo a lavorare per migliorare il dialogo e la trasparenza tra l'Arma dei Carabinieri, i suoi membri e le loro famiglie, al fine di garantire un ambiente di lavoro più sicuro e sano per tutti".

Fonte: Positano Notizie

Galleria Fotografica

Carabinieri<br />&copy; Carabinieri Carabinieri © Carabinieri

rank: 100211103

Cronaca

Cronaca

Salerno si stringe intorno a Gianni Novella per l’ultimo saluto

di Vincenzo Milite Questa sera, presso il Duomo di San Matteo, una moltitudine di salernitani ha reso omaggio alla salma di Gianni Novella, stimato giornalista sportivo. Gianni Novella è stato un uomo di grande coraggio e dedizione: negli ultimi anni, nonostante la battaglia contro una malattia sempre...

Cronaca

"Operazione Flashpoint": sequestrati quasi 10mila litri di gasolio adulterato in due stazioni di rifornimento nell'agro nocerino sarnese

Nei giorni scorsi, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli degli Uffici di Napoli e Salerno ed il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, hanno sottoposto a sequestro quasi 10.000 di litri di gasolio per autotrazione, risultato adulterato. In particolare, i controlli dei...

Cronaca

Carabinieri intervengono per lite familiare e vengono aggrediti, arrestato 43enne nel salernitano

Nella serata del 17 giugno, a Cuccaro Vetere, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale un 43enne del luogo. I militari, intervenuti presso l'abitazione dell'indagato a seguito di una segnalazione di lite familiare, sono stati aggrediti...

Cronaca

Rapine con la tecnica del "filo diverso", a Napoli sgominata banda "Point Break": sette arresti

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli hanno eseguito un'ordinanza emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord, su richiesta della locale Procura della Repubblica di Napoli Nord, applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari - con braccialetto...

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.