Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Cristina vergine

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Il San Pietro di Positano è uno degli alberghi più iconici della Costa d'Amalfi. Ospitalità di Lusso e Charme a PositanoGM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaChoc a Sabaudia, carabiniere si uccide con un colpo di pistola davanti alla Scuola della Forestale

Cronaca

Sabaudia, cronaca, suicidio, carabiniere, forestale

Choc a Sabaudia, carabiniere si uccide con un colpo di pistola davanti alla Scuola della Forestale

A raccontare la triste vicenda è Alessandro Cerofolini, dirigente forestale presso Corpo forestale dello Stato, in un messaggio affidato ai social:

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), martedì 10 ottobre 2023 08:48:55

Tragedia a Sabaudia, dove ieri pomeriggio si è tolto la vita il carabiniere Emanuele Molena.

L'uomo è uscito dalla ex Scuola del Corpo forestale di Sabaudia, si è spogliato della divisa da carabiniere, ha indossato l'uniforme della Forestale, si è appoggiato sul monumento dedicato al forestale ubicato davanti alla caserma, ha urlato che la divisa della Forestale era bella e si è sparato un colpo in testa con la pistola di ordinanza.

A raccontare la triste vicenda è Alessandro Cerofolini, dirigente forestale presso Corpo forestale dello Stato, in un messaggio affidato ai social:

"Emanuele è il 20esimo collega forestale che si è tolto la vita da quando è stata soppressa la Forestale. Nei casi precedenti il motivo del suicidio poteva essere dubbio (non era stata ritrovata una lettera di spiegazione del gesto o registrato testimonianze di persone vicine). Questa volta il motivo è chiaro: la non accettazione della soppressione del glorioso Corpo forestale dello Stato.

Per questo stesso motivo dal 1° gennaio 2017 ad oggi circa 300 colleghi forestali sono stati riformati dal servizio per depressione dovuta alla militarizzazione coatta in tempo di pace 500 colleghi forestali si sono dispersi in mobilità presso vari Ministeri per non essere militarizzati.

Centinaia di colleghi sono andati per scelta in pensione anticipata per porre fine alla militarizzazione coatta.

Migliaia di colleghi forestali sono tutt'ora insoddisfatti nell'amministrazione in cui sono transitati in modo coatto e centinaia di loro vivono tutt'ora la nuova realtà lavorativa con sofferenza e disagio.

Questi per me sono numeri troppo alti per rimanere indifferenti.

Questa sofferenza e questo disagio vissuto da migliaia di ex dipendenti civili dello Stato deve essere sanato il prima possibile. La politica non può e non deve rimanere più sorda.

Una buona soluzione è quella di istituire un nuovo e moderno Servizio Forestale Nazionale ad ordinamento civile, posto alle dipendenze del Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, proprio come era il CFS.

Meglio ancora sarebbe se si abrogasse direttamente la riforma Madia e si ripristinasse tout court il Corpo forestale dello Stato.

Addio Emanuele, riposa in pace e che la nostra aquila ti accompagni nell'alto dei cieli in questo ultimo tuo viaggio".

Il SIULM CC, Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Militari Carabinieri, esprime il proprio profondo cordoglio per la morte del carabiniere forestale che si è consumata a Sabaudia: "La notizia della morte del nostro collega ci ha sconvolto - dichiara il segretario generale del SIULM CC, Giuseppe Rifino. Siamo vicini alla famiglia e ai colleghi in questo momento di dolore. Un uomo che ha sacrificato la propria vita per il servizio allo Stato, un esempio di professionalità e dedizione al dovere. Ci impegneremo a fare luce su questa tragedia".

Fonte: Positano Notizie

Galleria Fotografica

Cappello carabiniere<br />&copy; BarbaraBonanno su Pixabay Cappello carabiniere © BarbaraBonanno su Pixabay

rank: 105312109

Cronaca

Cronaca

Occupava abusivamente 365 metri quadri di spiaggia libera, denunciato gestore a Casal Velino

Nell'ambito dell'attività di monitoraggio e controllo del litorale di competenza, il personale del dipendente Ufficio Locale Marittimo di Acciaroli, congiuntamente con personale dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, ha accertato nel litorale ricadente nel Comune di Casal Velino (SA) una abusiva...

Cronaca

Sequestrate 38 piante di marijuana nell'avellinese: crescevano rigogliose sul suolo demaniale

Continua senza sosta l'attività di controllo del territorio coordinata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, guidata dal Colonnello Salvatore Minale, mirata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti. In un'operazione congiunta, i militari della Tenenza e della Stazione...

Cronaca

Da Boscoreale ad Eboli per spacciare droga: nei guai 4 persone

In data odierna, i Carabinieri di Salerno hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 4 soggetti - di cui 3 destinatari della misura degli agli arresti domiciliari, 1 dell'obbligo...

Cronaca

Napoli, scoperto lido abusivo a Coroglio: scattano denunce e sequestri

Gli agenti della Polizia Locale di Napoli ha condotto una vasta operazione congiunta in collaborazione con la Capitaneria di Porto, la Guardia di Finanza e il Commissariato di Bagnoli nell'area di Coroglio, precedentemente nota come ex Sbarcatoio di Nisida. Al termine dei controlli, che hanno visto l'impiego...