Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Petronilla vergine

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

GM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaPadova, viene fatto esplodere a Cadoneghe autovelox da 24 mila multe al mese

Cronaca

padova, autovelox, multe, cadoneghe, strada statale, limite velocità

Padova, viene fatto esplodere a Cadoneghe autovelox da 24 mila multe al mese

La notte scorsa sulla statale 307 del Santo, a Cadoneghe (Padova) qualcuno ha piazzato della miscela esplosiva alla base del pozzetto con i cavi elettrici collegati all'autovelox e l'ha fatto saltare

Inserito da (Redazione Nazionale), giovedì 10 agosto 2023 19:18:56

Un autovelox da record quello fatto saltare letteralmente in aria la notte scorsa sulla statale 307 del Santo, a Cadoneghe (Padova) con una miscela esplosiva alla base del pozzetto con i cavi elettrici collegati allo stesso autovelox.

Sulla pagina Facebook del Sindaco di Cadoneghe erano moltissimi i commenti degli utenti sotto i suoi post in cui si lamentava aspramente di quella sorta di 'aggeggio infernale' capace di emettere in un solo mese 24 mila multe.

La macchina elettronica e il tubo di sostegno sono rimasti in piedi: ma la deflagrazione ha scoperchiato il tombino in ghisa dei sottoservizi, producendo una fiammata che ha 'cucinato' il rilevatore di velocità.

Non è solo la provincia di Padova, è tutto il Veneto dove nelle ultime settimane imperversano veri e propri sabotaggi contro gli autovelox: solo 4 nelle ultime settimane in provincia di Rovigo.

Gli autori del vero e proprio 'attentato' all'autovelox di Cadoneghe rischiano grosso: sul caso stanno indagando i Carabinieri.

Il forte botto ha fatto uscire dalle case gli abitanti della zona, i quali si sono accorti delle tracce dell'esplosione, e del tombino saltato in aria.

Sempre ieri a Cadoneghe, di fronte alla sede della polizia locale, c'era stato un sit in degli automobilisti puniti dalla 'macchinetta infernale': su quel tratto di strada precedentemente c'era il limite dei 70 chilometri orari.

Poi l'arteria è passata sotto la gestione diretta del Comune, e il limite è sceso a 50 km/h.

Questo spiegherebbe, secondo i multati, perché molti di loro siano incorsi nelle infrazioni mentre transitavano sulla 307 poco sopra i 50 orari, ma ben sotto i 70, beccandosi lo stesso le multe.

Nel primo mese di attivazione l'impianto aveva registrato le immagini di circa 24mila auto oltre il limite, con multe a ripetizione. Si tratta di sanzioni da 180 euro, con decurtazione di tre punti dalla patente.

E più di residenti di Cadoneghe sono spesso automobilisti che arrivano da più lontano, e percorrono la statale verso Padova per andare al lavoro.

C'è chi ne ha collezionate anche 20-30, e spera quantomeno in una 'sanatoria' da parte del sindaco, Marco Schiesaro.

Che però ricorda che l'autovelox in quel punto c'era anche in passato e che è stato regolarmente autorizzato dal Prefetto, per prevenire l'alta velocità e gli incidenti.

 

Fonte foto: Foto diDaniel RechedaPixabay e Foto diManfred RichterdaPixabay

Fonte: Booble

Galleria Fotografica

rank: 10119103

Cronaca

Cronaca

Infarto in caserma, il militare Vincenzo Alfano morto a 47 anni a Persano

A Persano, un militare dell'Esercito, il sergente maggiore aiutante Vincenzo Alfano è deceduto a causa di un infarto in caserma. Originario del casertano ma residente ad Altavilla Silentina, Alfano è stato trovato senza vita in ufficio dalla moglie, impiegata civile nel comprensorio militare, che ha...

Cronaca

Lotta al contrabbando: arrestato nel napoletano il conducente di un autocarro con 2 tonnellate di sigarette irregolari

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di un intervento finalizzato al contrasto dei traffici illeciti, ha sequestrato, al confine con la provincia di Caserta, 1.800 Kg di tabacchi lavorati esteri di contrabbando, celati in un autocarro guidato da un cittadino italiano,...

Cronaca

Aggredisce i familiari e tenta di colpire i Carabinieri con un palo di ferro, uomo arrestato a Olevano sul Tusciano

Il 27 maggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Battipaglia hanno proceduto all'arresto di un uomo per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Secondo quanto ricostruito dalla polizia giudiziaria, l'uomo ha aggredito la madre e la sorella. A seguito della richiesta...

Cronaca

Luca Piani, Alessandro Pozzi e Simone Giacomelli: chi sono i finanzieri del Soccorso Alpino morti a Val Masino

Sono Luca Piani, 33 anni, Alessandro Pozzi, 24 anni, e Simone Giacomelli, 23 anni, i tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di finanza (Sagf) che hanno perso la vita nel tragico incidente avvenuto ieri a Val Masino, in provincia di Sondrio. Secondo una prima ricostruzione, i tre sono...

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.