Ultimo aggiornamento 55 minuti fa S. Federico vescovo

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Il San Pietro di Positano è uno degli alberghi più iconici della Costa d'Amalfi. Ospitalità di Lusso e Charme a PositanoGM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaNapoli, si reca in commissariato per il permesso di soggiorno e scopre di essere condannato a 30 anni

Cronaca

Napoli, condanna, soggiorno, commissariato

Napoli, si reca in commissariato per il permesso di soggiorno e scopre di essere condannato a 30 anni

L'uomo è stato ritenuto capo di una banda di narcotrafficanti e condannato per 450 capi di imputazione

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), lunedì 31 luglio 2023 10:48:18

Issakà Hashimu, un cittadino ghanese nato nel 1975, si reca al commissariato per fare le pratiche per il permesso di soggiorno e scopre di essere stato condannato a trent'anni di reclusione in quanto ritenuto capo di una banda di narcotrafficanti e condannato per 450 capi di imputazione.

La storia di Issakà Hashimu è stata raccontata dal quotidiano "Il Mattino".

Nel 2002, viene avviata un'inchiesta su una gang di narcotrafficanti, in cui Issakà Hashimu viene considerato un elemento chiave. Nel 2004, dopo essersi separato dalla moglie e aver avuto un figlio, lascia l'Italia e torna in Africa. Dopo alcuni anni, le forze dell'ordine vanno a notificare una misura cautelare alla sua convivente, ma non lo trovano e non le rivelano i motivi del blitz. Nel frattempo, Issakà Hashimu vive in Africa all'oscuro del fatto di essere ricercato dalla magistratura italiana. Viene condannato a 30 anni di reclusione in sua assenza, affrontando 451 capi di imputazione che lo accusano di essere il responsabile di un'organizzazione di narcotraffico.

La svolta avviene quando Issakà Hashimu decide di fare ritorno in Italia per rivedere suo figlio. Non solleva sospetti nemmeno alla dogana. Dopo alcuni giorni trascorsi a Napoli e Caserta, si reca al commissariato per iniziare le pratiche per il permesso di soggiorno. È in quel momento che viene arrestato e gli viene notificata la sentenza di condanna a trent'anni di reclusione. Inizia un lavoro difensivo che prevede il recupero degli atti e la ricostruzione del processo a un fantasma che ignorava di essere sotto inchiesta e accusato di un reato così grave.

La corte di appello di Napoli ha recentemente disposto la rescissione del giudicato, accogliendo il lavoro difensivo dei penalisti Giacomo Pace, Alessia Spanò e Salvatore Somma.

Fonte: Positano Notizie

Galleria Fotografica

rank: 10409104

Cronaca

Cronaca

Positano, divieto di balneazione sulla spiaggia del Fornillo: ARPAC rileva enterococchi intestinali oltre il limite

Con un'apposita ordinanza sindacale, il 17 luglio, a Positano, è stato disposto il divieto di balneazione temporaneo nella Spiaggia del Fornillo. Il 15 luglio, infatti, gli esiti dei prelievi ARPAC hanno dato il valore di 782 n/100ml Enterococchi intestinali, su un limite di 200. Per questo, in attesa...

Cronaca

Incidente sull'A2: le vittime sono marito e moglie, gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza

Sono gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza, marito e moglie di Pellezzano, le vittime dell'incidente verificatosi questa mattina sull'autostrada A2 direzione Sud all'altezza dello svincolo per Eboli. Wilma e Mario erano molto conosciuti ed apprezzati per la loro professionalità e per la dedizione...

Cronaca

Apprensione in spiaggia ad Atrani, ragazzo accusa malore: soccorso da medico in vacanza

Momenti di apprensione questa mattina, intorno alle 12:30. Come scrive Il Vescovado, un ragazzo ha accusato un malore improvviso mentre si trovava sull'arenile del borgo di Atrani Ad evitare il peggio è stato un medico in vacanza che, trovandosi in spiaggia e notando l'accaduto, è subito intervenuto,...

Cronaca

Le vittime dell’incidente sull’A2 erano gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza: annullato spettacolo a Pellezzano

Nel maxi incidente di questa mattina, a Eboli, in autostrada, sono morti i noti avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza, marito e moglie di Pellezzano, professionisti stimati e conosciuti, impegnati anche nell'associazionismo e nello sport. «È impossibile trovare le parole giuste per rappresentare il dolore...