Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Federico vescovo

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Il San Pietro di Positano è uno degli alberghi più iconici della Costa d'Amalfi. Ospitalità di Lusso e Charme a PositanoGM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaTrentatré pusher arrestati in Penisola Sorrentina, rifornivano i rampolli delle famiglie «bene»

Cronaca

Penisola Sorrentina, cronaca, spaccio

Trentatré pusher arrestati in Penisola Sorrentina, rifornivano i rampolli delle famiglie «bene»

Giovani e giovanissimi erano capaci di spendere anche mille euro al mese per l’acquisto di stupefacenti

Inserito da (PNo Editorial Board), mercoledì 24 maggio 2023 11:41:19

Trentatré fornitori e pusher sono stati arrestati nella Costiera Sorrentina come risultato di un'operazione antidroga che ha coinvolto una vasta rete di traffico di droga, compresa la partecipazione del figlio di un personaggio famoso. Dopo due anni di indagini meticolose, i Carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di arresto ieri, 23 maggio, all'alba, su richiesta della Procura di Torre Annunziata.

Una precedente serie di arresti avvenuta a dicembre era stata successivamente annullata per "carenza di autonome valutazioni del giudice", pertanto l'inchiesta è stata ripetuta. E così nove persone sono finite in carcere, tredici ai domiciliari (di cui sette con braccialetto elettronico), altre sette sono state sottoposte al divieto di dimora in provincia di Napoli e quattro all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, per gli stessi reati contestati lo scorso dicembre.

Le indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Sorrento, sotto il coordinamento della Procura di Torre Annunziata guidata dal procuratore Nunzio Fragliasso e dal sostituto Emilio Prisco, hanno permesso di ricostruire l'intera rete di fornitori e pusher. Gli imputati devono affrontare oltre 184 capi d'accusa, in relazione a oltre un migliaio di episodi documentati di spaccio di cocaina, marijuana e crack. Le registrazioni effettuate con telecamere, posizionate nelle vicinanze di una scala che fungeva da punto di spaccio nel centro di Vico Equense, sono state fondamentali per ottenere prove concrete.

Le indagini, iniziate nell'estate del 2020 e concluse solo nell'inverno del 2021, hanno coinvolto diverse località del Napoletano. Il traffico di droga si estendeva dalle palazzine popolari di via Sconducci a Vico Equense fino a via Tavernola a Castellammare di Stabia, Gragnano, e ancora al rione Penniniello di Torre Annunziata e al Piano Napoli di Boscoreale. Un giro d'affari che raggiungeva i 70mila euro nei fine settimana.

Durante l'indagine, è stato effettuato anche un sequestro di una pistola con munizioni, rivelando un quadro inquietante che coinvolge numerose famiglie facoltose della Penisola Sorrentina. Tra i clienti abituali di uno dei pusher, c'era anche il figlio di un professionista, il quale spendeva migliaia di euro in droga ogni mese. La cocaina era venduta principalmente agli studenti, che, a partire dal primo pomeriggio, si imbarcavano in una sorta di "processione" per raggiungere i fornitori. Questi giovani provenivano da famiglie benestanti di Sorrento, Sant'Agnello, Piano, Meta e Vico Equense.

Fonte: Il Vescovado

Galleria Fotografica

rank: 105216102

Cronaca

Cronaca

Positano, divieto di balneazione sulla spiaggia del Fornillo: ARPAC rileva enterococchi intestinali oltre il limite

Con un'apposita ordinanza sindacale, il 17 luglio, a Positano, è stato disposto il divieto di balneazione temporaneo nella Spiaggia del Fornillo. Il 15 luglio, infatti, gli esiti dei prelievi ARPAC hanno dato il valore di 782 n/100ml Enterococchi intestinali, su un limite di 200. Per questo, in attesa...

Cronaca

Incidente sull'A2: le vittime sono marito e moglie, gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza

Sono gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza, marito e moglie di Pellezzano, le vittime dell'incidente verificatosi questa mattina sull'autostrada A2 direzione Sud all'altezza dello svincolo per Eboli. Wilma e Mario erano molto conosciuti ed apprezzati per la loro professionalità e per la dedizione...

Cronaca

Apprensione in spiaggia ad Atrani, ragazzo accusa malore: soccorso da medico in vacanza

Momenti di apprensione questa mattina, intorno alle 12:30. Come scrive Il Vescovado, un ragazzo ha accusato un malore improvviso mentre si trovava sull'arenile del borgo di Atrani Ad evitare il peggio è stato un medico in vacanza che, trovandosi in spiaggia e notando l'accaduto, è subito intervenuto,...

Cronaca

Le vittime dell’incidente sull’A2 erano gli avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza: annullato spettacolo a Pellezzano

Nel maxi incidente di questa mattina, a Eboli, in autostrada, sono morti i noti avvocati Mario Valiante e Wilma Fezza, marito e moglie di Pellezzano, professionisti stimati e conosciuti, impegnati anche nell'associazionismo e nello sport. «È impossibile trovare le parole giuste per rappresentare il dolore...