Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Leone IX papa

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Notizie Costiera Amalfitana

GM Engineering srl, sicurezza, lavoro, ingegneriaSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad Amalfi

Tu sei qui: CronacaTurbativa d’asta: nei guai società affidataria della gestione dei rifiuti urbani a Pompei, Mugnano di Napoli e Marigliano

Cronaca

Torre Annunziata, cronaca, turbativa d’asta

Turbativa d’asta: nei guai società affidataria della gestione dei rifiuti urbani a Pompei, Mugnano di Napoli e Marigliano

Le indagini, espletate dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno posto in evidenza come la società - destinataria nel maggio u.s. di un provvedimento interdittivo antimafia emesso dall'Autorità di Governo di Padova, ove insiste la sede legale della stessa - sarebbe di fatto la prosecuzione di un’altra società, precedente affidataria del medesimo servizio pubblico nel Comune di Pompei, anch'essa destinataria di analogo provvedimento interdittivo emesso dalla Prefettura di Napoli nel 2018.

Inserito da (PNo Editorial Board), giovedì 14 dicembre 2023 15:09:31

Nella mattinata odierna il Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha esecuzione, simultaneamente, a 3 ordini di esibizione emessi dalla Procura della Repubblica nei confronti di altrettanti Comuni del napoletano, nell'ambito di un procedimento penale, pendente nella fase delle indagini preliminari, in ordine al reato di cui all'art. 353 c.p. (turbata libertà degli incanti) relativo all'appalto del servizio di raccolta dei rifiuti.

In particolare, è stato notificato l'ordine di esibizione ex art. 256 c.p.p. presso i Comuni di Pompei, Mugnano di Napoli e Marigliano, al fine di acquisire la documentazione inerente agli appalti, del valore complessivo di € 84.746.704,82, che i citati Enti Comunali hanno stipulato nel settore della gestione dei rifiuti urbani con la medesima società.

Parallelamente, la Guardia di Finanza ha proceduto all'esecuzione di un decreto di perquisizione locale e al sequestro di ulteriore documentazione presso la sede della società aggiudicataria degli appalti su indicati nonché presso le abitazioni sia di colui che, allo stato, appare esserne l'occulto amministratore di fatto sia dei suoi figli, che invece risultano ricoprire formalmente la qualifica di soci della predetta società.

Le indagini, espletate dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura della Repubblica, hanno posto in evidenza come la società - destinataria nel maggio u.s. di un provvedimento interdittivo antimafia emesso dall'Autorità di Governo di Padova, ove insiste la sede legale della stessa - sarebbe di fatto la prosecuzione di un'altra società, precedente affidataria del medesimo servizio pubblico nel Comune di Pompei, anch'essa destinataria di analogo provvedimento interdittivo emesso dalla Prefettura di Napoli nel 2018.

 

La continuità tra le due società sarebbe dimostrata dalla circostanza che le stesse - oltre ad avere i medesimi beni strumentali e la stessa forza lavoro - sono amministrate di fatto dallo stesso soggetto, anch'egli destinatario in prima persona di provvedimento interdittivo, il quale, per assicurarsi comunque gli appalti di cui trattasi, eludendo le interdittive antimafia, avrebbe modificato la compagine sociale e la denominazione sociale della società, ponendo al vertice della neocostituita società un soggetto con il compito di mera rappresentanza "di facciata".

 

Le attività, finalizzate alla verifica della regolarità dell'affidamento degli appalti pubblici e all'accertamento di eventuali indebite percezioni di provvidenze pubbliche ad opera dei soggetti aggiudicatari, sono tuttora in corso di esecuzione.

Fonte: Il Vescovado

Galleria Fotografica

Torre Annunziata<br />&copy; Guardia di Finanza Torre Annunziata © Guardia di Finanza

rank: 109610105

Cronaca

Cronaca

Treviso, investito dal papà in retromarcia: bimbo di un anno e mezzo muore in ospedale

Dolore e sgomento a Dosson di Casier, in provincia di Treviso. Non ce l'ha fatta Matteo Vidali, il bimbo di un anno e mezzo investito dal padre che stava facendo retromarcia con l'auto nel giardino di casa. Come riporta Sky TG24, il genitore non si era accorto della presenza del piccolo e lo ha travolto...

Cronaca

Napoli, incidente in galleria: Michele muore a soli 37 anni

Tragedia in tarda mattinata nella galleria di Piazza Sannazaro a Napoli, dove si è verificato un violento incidente che provocato la morte di Michele Angelillo. Il 37enne, come riporta il quotidiano "Il Mattino", era alla guida di una Honda SH 300 quando, per cause ancora in corso di accertamento, ha...

Cronaca

Agerola, nasconde pistola clandestina nella controsoffittatura: arrestato imprenditore

Un imprenditore di 58 anni, con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Agerola per detenzione di arma clandestina. Durante una perquisizione presso il distributore di carburante che gestisce con sua figlia, i carabinieri hanno trovato una pistola Titan calibro 25 con matricola abrasa e 6 proiettili...

Cronaca

Ospedale di Nola, parente di una paziente distrugge il pronto soccorso e ferisce infermiere e guardie giurate

Momenti di paura stanotte all'Ospedale Santa Maria della Pietà di Nola, dove un parente di una paziente ha distrutto il pronto soccorso con una spranga di ferro. Come racconta l'organizzazione "Nessuno tocchi Ippocrate", il parente pretendeva di entrare in OBI (osservazione breve intensiva) per fare...

Notizie Costiera Amalfitana - Notizie Costiera Amalfitana

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.